Articoli Blog

Saper dare e saper ricevere

donare e ricevere amore

Mi trovo frequentemente ad avere a che fare, in studio con i miei clienti, con il concetto di colpa e di innocenza nelle relazioni.
I rapporti umani iniziano con il dare e il ricevere e così cominciano anche le nostre esperienze di innocenza e di colpa che spesso creano i ruoli di creditore e debitore. Colui che dona può avanzare diritti e colui che riceve si sente in debito. Perciò, aspettative da un lato e obblighi dall’altro, rappresentano in ogni rapporto lo schema basilare di colpa e innocenza che è funzionale allo scambio tra dare e ricevere.

Né dare né ricevere, tuttavia, sono in equilibrio fino a quando non viene raggiunta una compensazione, cioè quando anche chi riceve riesce a dare e chi dona a ricevere.

Ecco un esempio: un missionario che lavorava in Africa fu trasferito in un’altra regione. La mattina della sua partenza venne a trovarlo un uomo che aveva viaggiato molte ore per portargli un piccolo dono in denaro. Il missionario capì che l’uomo voleva ringraziarlo perché quando era malato si era recato più volte da lui per fargli visita, ma sapeva anche che per quell’uomo il dono portato rappresentava una grossa somma, quindi il missionario fu fortemente tentato non solo di restituirgli il denaro ma anche di aggiungerne altro. Poi rifletté, accettò il denaro e lo ringraziò.

È importante per chi ha ricevuto, riuscire a compensare dando in cambio qualche cosa. Questo scambio riporta quell’equilibrio che permette alla relazione di proseguire leggera nel tempo.

Noto invece una certa crescente difficoltà nel ricevere da parte di chi solitamente dà. Quella del creditore è chiaramente una posizione di potere a cui però è bene saper rinunciare ricevendo… L’atto stesso di ricevere conferisce nuovamente dignità a chi ha ricevuto prima con umiltà. E’ una dimostrazione di amore concedere alle persone a cui vogliamo bene di potersi riportare sul nostro stesso livello donando a loro volta.

Commenta

Clicca per pubblicare un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *