Enneatipo 4

Enneatipo4

Passione: invidia 

Fissazione: autofrustrazione o falsa carenza 

Personaggi celebri: Renato Zero, Loredana Bertè, Frida Kahlo, Giacomo Leopardi, Marlon Brando

Il carattere 4 è l’artista, il tragicomico. E’ teatrale, triste e malinconico, vive il dramma in modo molto profondo e con una sfumatura poetica. E’ romantico, rimpiange il tempo che fu e vive tendenzialmente nel passato. Estremamente artistico e creativo, vive l’arte come una manifestazione dei propri moti interiori, delle emozioni e dei sentimenti più profondi.

E’ molto sensibile e introspettivo. La sua mente è incline a fare costantemente confronti tra sé e gli atri e la sua percezione è quella di essere inferiore o avere meno degli altri. Vede tutto bianco o nero, difficilmente riesce a cogliere le sfumature e le vie di mezzo, e questo lo rende sempre molto estremo.

Credendo di vivere una situazione più svantaggiosa rispetto agli altri, si sente una vittima e tende a sminuirsi ai propri occhi e a quelli altrui. Si sente perennemente incompreso e crede che nessuno soffra quanto lui. Frequentemente manifesta rabbia anche molto intensa e risentimento nei confronti degli altri che ai suoi occhi hanno avuto di più o anche nei confronti della vita che non gli ha dato abbastanza.

Per il carattere 4 è importante ciò che pensano gli altri, è legato alla forma e all’apparenza, e ha un forte senso estetico. Il perfezionismo è presente anche in questo carattere ma, a differenza dell’1, la ricerca del difetto è utilizzata qui come ragione in più di cui lamentarsi. In questo enneatipo le lacrime si sprecano, la ricerca di attenzione utilizzando la lamentela e la tristezza sono all’ordine del giorno, c’è una seria tendenza alla depressione. La felicità è qualcosa di molto lontano e contemplarla significa per il 4 sentirsi in colpa e rassegnarsi a qualcosa che per tutta la vita si è scelto, se pur inconsapevolmente, di tenere lontano.