Articoli Blog

Comprendere il metodo Timelight

Il metodo Timelight ideato per raggiungere obiettivi, superare ostacoli e sviluppare il potenziale umano si avvale dei vari strumenti che ho incontrato durante la mia formazione e che sono entrati attivamente a comporre la struttura stessa del metodo. Porterò alcuni esempi per farvi capire meglio.

Il Mental coaching (Life – Sport – Business)
Il mental coaching è un metodo che affianca le persona sul piano personale (life coaching), professionale (business coaching) o sportivo (sport coaching) nel raggiungimento di obiettivi e sogni personali. Si tratta di incontri individuali che mirano ad insegnare al cliente come utilizzare la propria mente in modo specifico nelle diverse circostanze della vita e lo fa attraverso tecniche e strumenti pragmatici che aiutano la persona a “lavorare” in modo indipendente fin da subito. Quella del coaching è una modalità molto pratica ed efficace che porta risultati tangibili già dai primi incontri.

Il Couseling Olistico
Il counseling olistico è un metodo che ha lo scopo di facilitare il naturale processo umano di ritrovamento del benessere psico-emotivo. Rispetto al coaching, questo strumento è più centrato sul piano emotivo. La persona impara a conoscersi, comprendersi e creare un cambiamento nella sua vita in funzione di ciò che prova e ciò che desidera. A differenza del coaching, più orientato al risultato, il counseling olistico presta più attenzione al processo, c’è dunque un maggior ascolto di sé e una maggior introspezione.

Le Costellazioni familiari e Sistemiche
Quello delle costellazione è uno strumento potentissimo quando si tratta di mettere a posto o migliorare relazioni di ogni tipo tra due elementi: il cliente e qualcosa/qualcuno. E’ esattamente ciò che serve quando si deve trattare il rapporto con la salute, la vita, i soldi, il lavoro… oppure il partner, un genitore, il figlio, il datore di lavoro, il collega ecc ..
Il costellatore interviene sulla relazione stessa tra i due elementi, quel sottile filo energetico che li collega senza intervenire direttamente su di loro.
Molto più semplice da fare che da spiegare e senz’altro uno degli strumenti più risolutivi.

La Mediazione Familiare
La mediazione familiare è uno strumento di aiuto per coppie che hanno deciso di separarsi e per le famiglie che hanno bisogno di ritrovare armonia e accordi interni. Serve per trovare punti d’incontro, comunicare in modo efficace e trovare soluzioni. Spesso gli avvocati stessi, in caso di separazione tra coniugi, consigliano ai clienti di rivolgersi prima alla figura del mediatore familiare così da proseguire poi le pratiche legali in modo più snello e sereno.

Lo Studio del carattere con l’Enneagramma
L’Enneagramma è lo strumento principe per lo studio del carattere e della personalità, è fondamentale per la conoscenza di se stessi e degli altri. Chi lo approfondisce non può che rimanere affascinato dalla potenzialità che ne deriva, in breve mette la persona in condizioni di comprendersi e superare i propri limiti nonché aiutare gli altri nella solita direzione. Non ci sono parole per descrivere l’utilità che riserva la conoscenza dell’Enneagramma a chiunque lo approfondisca, sia sul piano personale che professionale.

Lo Sviluppo dell’Intuito
L’intuito è un alleato prezioso che possediamo tutti e che interviene durante il giorno in molte delle nostre scelte anche se non ne siamo consapevoli.
Ci dà continuamente indicazioni per procedere nel modo giusto secondo la nostra intenzione quando si tratta di prendere una decisione o attuare un cambiamento, specialmente quando abbiamo a disposizione poche informazioni su cui basare i ragionamenti.
Non si tratta di sostituire, bensì di aggiungere al normale modo di pensare un prezioso alleato.
Sviluppare la capacità intuitiva vuol dire semplificare enormemente la vita, la buona notizia è che questo processo è possibile per chiunque a tutte le età ed è anche molto divertente.

Soul reading
La lettura dell’anima è una strumento magnifico che si basa su due elementi: intuito e percezione dei energie sottili (in questo caso del campo aurico).
Serve per rivelare qual è l’intento, la missione per cui la nostra anima si è incarnata, attraverso quali processi è passata e dove è diretta.
Non ho parole per descrivere la bellezza di questa esperienza, spiegare di più non si può, va provata.

Utilizzo della legge di Attrazione
Ormai largamente studiata ed utilizzata, questa legge dimostra come la realtà che viviamo quotidianamente dipende da ciò che pensiamo. Saperla utilizzare rappresenta senz’altro un grande contributo al fine di diventare artefici del proprio destino.
Il concetto è semplice: ciò che pensiamo diviene la nostra realtà. Semplicistico ma realistico, la fisica quantistica lo ha dimostrato da oltre un secolo, ora anche la biologia è arrivata a confermarlo.

Ecco alcuni esempi realmente trattati

Carlotta è una bimba di 16 anni che vive una vita serena da adolescente. Quando l’ho conosciuta aveva l’età di 12 anni e una relazione estremamente difficile con se stessa e la sua condizione di bambina adottiva. I suoi “nuovi” genitori si erano separati dopo soli tre mesi dal suo arrivo in Italia e una situazione che doveva portare finalmente stabilità ed un nucleo familiare solido si era disgregata con una velocità inverosimile.
I disagi che la bimba manifestava erano principalmente scolastici e relativi alla sua capacità di accettare se stessa. È stato un lavoro piuttosto lungo, i nostri incontri sono durati quasi 4 mesi (solitamente il mondo del mental coaching porta buoni risultati in tempi decisamente inferiori, in questo caso ho utilizzato anche gli strumenti del counseling e le costellazioni familiari). Alla fine del processo, Carlotta aveva conquistato un suo equilibrio e una sua centratura, le basi per una crescita sana erano state gettate e i risultati si sono visti nel tempo. 

Simone e Angelica, una bellissima coppia di coniugi che oggi aspettano il terzo figlio.
Quando arrivò Simone nel mio studio era sul punto di separarsi dalla moglie Angelica. Nonostante le difficoltà, desiderava ancora proseguire la sua vita insieme alla moglie visto che c’era anche una bellissima bambina a legarli, ma gli ostacoli che incontravano quotidianamente erano tali da far tremare le fondamenta di questa unione. I due pensavano addirittura di aver smesso di amarsi.
Avevo comunque bisogno di sentire “entrambe le campane” e a volte vedevo i due coniugi insieme. Gli strumenti di mediazione familiare e di studio del carattere con l’Enneagramma mi hanno semplificato enormemente la vita e nel giro di una decina di incontri il nostro percorso volgeva al termine con un orizzonte decisamente ottimistico. I due giovani avevano ritrovato non solo l’amore l’uno per l’altra ma soprattutto quello per se stessi e una conseguente sana dignità che permetteva loro di darsi una mano nel momento in cui uno dei due cadeva, invece di scivolare come prima nel giudizio o nella paura.

Gianluca, anche se non vorrebbe mai che gli facessi un complimento così apertamente, è un bellissimo giovanotto di 26 anni che tra poco discuterà la sua tesi in medicina.
Quando l’ho incontrato, due anni fa, non era molto felice di conoscermi. Era stato vivamente consigliato da una sua cara amica con la quale avevo precedentemente superato un problema legato agli attacchi di panico. Gianluca però non conosceva l’allenamento mentale e pensava che il counseling e “compagnia bella”, come diceva lui, fosse roba da donne o uomini fragili che non sapevano togliersi dai guai da soli. Di fatto però Gianluca era fermo su un esame ormai da quasi un anno e niente sembrava muoversi.
Ricordo che gli parlai dicendogli che se entro il nostro 4 incontro il suo atteggiamento nei confronti dello studio non fosse minimamente cambiato, sarei stata la prima a dirgli di non venire più. La cosa gli piacque moltissimo, pareva una garanzia ed un investimento minimo di tre incontri sembrava a Gianluca un rischio che poteva correre. Così iniziai subito con strumenti, tecniche e conoscenza relative al coaching, al counseling, alle costellazioni sistemiche e all’Enneagramma.
Il settimo incontro fu l’ultimo, il ragazzo aveva ritrovato concentrazione e costanza nello studio, era felicissimo.

About the author

lucapedonese1978

Add Comment

Click here to post a comment