Articoli Blog

La forza vitale che scorre in ognuno di noi

Da millenni le diverse culture hanno provato a identificare, spiegare e inquadrare quella che viene definita energia vitale.

Si chiama Chi nella medicina cinese, Qi in giapponese, Prana in sanscrito. I latini lo chiamavano spiritus (soffio) e i greci pneuma (soffio vivificatore). È ciò che può essere chiamato semplicemente vita, quella realtà che nel momento in cui ci attraversa determina la nostra esistenza.

Sembrerà impossibile, ma questa energia vitale che passa attraverso il nostro corpo esiste veramente e possiamo percepirla all’interno di noi stessi come una sottilissima vibrazione.

Questa energia vitale può essere paragonata all’elettricità che passa dentro i cavi per generare la luce, o all’aria che passando attraverso la nostra gola produce la voce. Entrambe queste vibrazioni possono essere percepite dall’essere umano: toccando l’elettricità sentiamo una scossa, una vibrazione forte e dolorosa, mentre se mettiamo la mano sulla gola ed emettiamo un suono prolungato (per esempio una vocale) percepiamo un’altra vibrazione, leggera e indolore. In entrambi i casi comunque, si tratta di una vibrazione che genera una forma di energia.

Con alcune tecniche di meditazione è possibile riuscire a percepire la nostra energia vitale. Come? Potete provare voi stessi attraverso questo esercizio.

Vi suggerisco di chiudere gli occhi, fare tre respiri profondi e concentrarsi nel silenzio della vostra mente. A un certo punto, quando avrete raggiunto lo stato di pace, riuscirete a percepire un rumore all’interno della testa, oppure un fischio dentro le orecchie. Ascoltando bene questo suono, vi accorgerete che è come una sottilissima vibrazione, un rumore costante, che richiama la sillaba finale della parola sacra “om“, che in sanscrito indica proprio il suono ancestrale della creazione, il suono della vita stessa e dei cicli infiniti dell’esistenza.

Per sentire questo suono occorrerà un po’ di pazienza perché il nostro orecchio non è più in grado di percepirlo sull’istante. Eppure, è con noi da sempre. E’ con noi dal momento in cui la cellula di nostro padre ha incontrato la cellula di nostra madre. Questa energia si è creata nel momento stesso della nostra fecondazione e si è manifestata con la creazione della nostra primissima cellula, che portava in sé questa energia vitale.

Se ci esercitiamo all’ascolto della nostra vibrazione, saremo capaci di aumentarne la potenza. Se la sappiamo ascoltare, possiamo entrare in contatto con la parte più profonda di noi, con quella “tensione elettrica” che serve a darci l’energia della vita. Più siamo in grado di ascoltarci e più possiamo ristabilire il nostro equilibrio psico-emotivo e fisico, di riportare l’armonia nel nostro campo energetico, di aumentare il nostro potere personale, o anche fare un salto “quantico” di qualità nella nostra vita. (Ma di questo parleremo un’altra volta!)

Buona esplorazione e buona vita.

About the author

Pardini Chiara

- Mediatore Familiare
- Sportive Coach e Mental Training
- Coach in Programmazione Neuro Linguistica (PNL)
- PNL per Bambini
- Life coach, coach dell’identità e PNL umanistica
- Counselor olistico, Trainer con indirizzo comunicazione
- Coach Sistemico con le Costellazioni Familiari e Strutturali
- Studio del carattere con Enneagramma

Add Comment

Click here to post a comment